ArvaliaToday

LETTORI – Colle del Sole: alberi non potati in via delle Vigne

Scrive un lettore per denunciare la mancata potatura in via delle Vigne e via Maroi: "AAA Cercasi boscaioli per la potatura d'alberi ad alto fusto e di tronchi e rami pericolanti"

"Sì questo è un vero annuncio, perché nel XV Municipio c’è proprio una vera foresta incolta che si trova ai lati di via delle Vigne nel tratto che va da via Lanfranco Maroi e via Portuense, unica arteria di collegamento tra Colle del Sole e via Portuense.
Questa strada nelle ore di punta è percorsa senza sosta da veicoli d’ogni tipo ma anche da moltissimi studenti delle scuole Antonio Gramsci e Colomba Antonietti situate sull’arteria in questione oltre ad un intenso viavai di pedoni.

Percorrendola a piedi si ha l’impressione di stare in un bosco incolto: procedendo su via delle Vigne dopo aver superato via Lanfranco Maroi, i rami e i tronchi ai lati della strada si uniscono e formano un groviglio di rami e foglie a forma di tetto che sovrasta tutta la carreggiata, ma molto pericoloso perché non è stato potato da molti anni. Ma non basta: proseguendo fino a via Portuense ci si imbatte in eucalipti e pini ad alto fusto e piante incolte d'ogni tipo. Inoltre sulla sinistra della strada molti alberi si trovano all’interno di terreni demaniali dati in affitto i cui grossi rami sporgono pericolosamente dalla recinzione coprendo gran parte della carreggiata.

Altri pini si trovano all’interno della scuola Colomba Antonietti e anche in questo caso i poderosi rami, sporgendo dal muro di cinta, sovrastano minacciosi via della Vigne. L’identica cosa accade nell’ultimo tratto della stessa arteria a sinistra prima dell’incrocio con via Portuense. Inoltre di notte, specie quando piove, i lampioni di via delle Vigne non riescono ad illuminare la strada a causa degli alberi non potati da molti anni rendendo difficoltosa la visibilità della carreggiata
ai numerosi veicoli che transitano numerosi anche nelle ore serali e notturne. Quanto descritto si aggrava ancora di più in particolari momenti climatici. Tale insicurezza della strada causata dagli alberi è stata comunicata al XV Municipio e al Comune di Roma svariate volte alle autorità competenti dei XV Municipio e del Comune di Roma dal Comitato di Quartiere Magliana-Arvalia a partire dal mese di febbraio, ma per tutta risposta gli amministratori e gli organi competenti hanno affermato che il problema non è di loro competenza.

Malgrado ciò, il Comitato di Quartiere Magliana-Arvalia non si è arreso e ha continuato la battaglia con altri esposti, comunicati, fax, riunioni e con volantinaggi davanti alla scuola Antonio Gramsci per sensibilizzare i genitori dei ragazzi a tale problema, che in un paese civile si sarebbe risolto al massimo in un paio di giorni o che non sarebbe mai sorto con potature periodiche. Spero che quest'annuncio venga letto dai
boscaioli di qualche paese del nord Europa dove nessuno fa a scarica barile e dagli amministratori di questa città pagati con i soldi di noi contribuenti affinché si decidano finalmente a risolvere rapidamente l’annoso problema.

Il compito di buoni amministratori è quello di prendersi le proprie responsabilità che gli competono o indirizzarle alla struttura operativa competente affinchй provveda rapidamente all’eliminazione del costante pericolo a tutela dell’incolumità dei cittadini. La buona e corretta amministrazione avvicina i Cittadini alle Istituzioni e aumenta la fiducia nella buona politica."
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento