ArvaliaToday

Bando delle periferie: "Per Corviale chiesti soldi che già ci sono"

Con il Bando delle periferie, Virginia Raggi ha annunciato anche dei fondi per il completamento della scuola di via Mazzacurati. Veloccia: "Quei soldi già sono stati introitati per il piano di recupero di Corviale. E vanno spesi subito, altrimenti si rischia di finirla chissà quando"

Ci sono 2,5 milioni per la riqualificazione di Corviale. E sono soldi stanziati con il bando delle periferie. La cifra, ha annunciato la Sindaca Virginia Raggi, “include il completamento della scuola in via Marino Mazzacurati”. Una notizia salutata con soddisfazione dal titolare del Municipio XI. “È un piacere leggere che buona parte di questi fondi arriverà sul nostro territorio e in particolare su Corviale” ha osservato il Minisindaco Mario Torelli. Ma dall'opposizione municipale, le reazioni sono state di tutt'altro segno.

LA RIQUALIFICAZIONE DELLA SCUOLA - “I soldi per il completamento della scuola, che assorbono almeno 1,3 milioni della cifra annunciata - ha chiarito l'ex Presidente Maurizio Veloccia -  già sono in possesso di Roma Capitale, perché sono soldi introitati dagli interventi privati del piano di recupero di Corviale” ha ricordato il capogruppo democratico.  “Se i soldi che già hanno li spendessero subito il prossimo anno la scuola sarebbe pronta. Invece così subordinando i lavori della scuola al finanziamento del bando periferie. Si corre un rischio enorme – avverte Veloccia -  perché non si sa se e quando questi finanziamenti verranno erogati. Un errore dato dalla non conoscenza”.

I FONDI DISPONSIBILI - Una certa preoccupazione traspare anche dalle parole del Capogruppo di Fratelli d’Italia “La somma totale dei progetti presentati per il Bando delle Periferie, pari a 50 milioni,  supera di gran lunga i 18 milioni stanziati dal Governo per Roma – ha sottolineato Garipoli – e questo  comporta dei sacrifici nella scelte finali dei progetti”.  Un taglio che potrebbe ricadere proprio su Corviale visto che, come ha spiegato Veloccia, i fondi sono già stati stanziati. Ma anche se così non fosse c'è comunque  “il timore  che tali risorse possano arrivare davvero con il contagocce” ha osservato Garipoli.

LE NECESSITA' DEL TERRITORIO - Ci sono poi altre necessità, oltre quella della riqualificazione di Corviale, che attengono il territorio e che tuttavia non sono contemplate nel Bando delle periferie. Valerio Garipoli prova ad elencarne alcune. “Ci sono poi tante altre criticità nel territorio: al Trullo va riqualificata ‘ex scuola Baccelli, a Piana del Sole serve un centro di aggregazione giovanile ed un capolinea per il 701, a Ponte Galeria bisogna concludere i lavori per la scuola fratelli Cervi, a Borgata Petrelli occorre riqualificare l’unica piazza esistente ed alla Muratella bisogna fare i marciapiedi di via Magliana, lungo il tragitto del FL1”. Insomma, probabilmente gli interventi elencati sono troppi per il bando annunciato dalla Sindaca. E proprio per questo, scegliere bene quali sono gli interventi da realizzare, non solo è importante. Ma è addirittura essenziale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

  • Incidente su via di Castel Fusano: scontro auto moto, morto un 40enne

Torna su
RomaToday è in caricamento