ArvaliaToday

Da Corviale a Scampia: a favore della legalità scende in campo lo “sport sociale”

Al "Campo dei Miracoli" di Corviale, due scuole romane si sono confrontate con l'autore de "L'oro di Scampia". Al centro dell'iniziativa, che si inserisce nell'ambito della festa dello sport sociale, una riflessione sul valore della legalità

Lo sport come volano per combattere l’esclusione sociale e la disgregazione di una comunità.  Potremmo riassumere così l’iniziativa che si è svolta mercoledì 15 aprile nel Campo dei Miracoli, in quello che a Roma è noto come “il Serpentone”. Da Corviale a Scampia,  le due periferie delle principali metropoli italiane, sono state oggetto di un confronto.

Quattro classi di due scuole romane, si sono recate al Serpentone per ascoltare le parole di Gianni Maddaloni, autore del libro “L’Oro di Scampia”. A loro lo scrittore ha spiegato l’importanza dello sport, come strumento in grado di contrastare i disvalori veicolati dalle lusinghe di una vita criminale. E la scelta del luogo, non è stata casuale. “Quando sono arrivato qui e ho visto che accanto a questi mostri di cemento c'era una bel centro sportivo come questo – ha osservato Maddaloni -  ho pensato fosse un miracolo. Lo sport è formazione, aggregazione e soprattutto crescita".

IL CALCIO SOCIALE - La festa dello sport sociale, che ha fatto da cornice all’appuntamento di Corviale, è stata oggetto anche di alcune considerazioni della classe politica cittadina. "Lo sport è lo strumento che stiamo utilizzando nelle nostre periferie - ha commentato l'assessore allo Sport e alla Scuola, Paolo Masini presente all'iniziativa - Stiamo facendo progetti condivisi in altre parti d'Italia, e oggi abbiamo portato l'esperienza magnifica di Maddaloni, insieme all'altra esperienza altrettanto magnifica che è il 'Calcio sociale', che si svolge proprio qui. Noi questa strada l'abbiamo intrapresa con coraggio e con estrema convinzione. Il 17 presenteremo allo stadio Olimpico una grande iniziativa di calcio solidale - ha poi aggiunto l'Assessore - Abbiamo messo insieme tutte le realtà che utilizzano il calcio a Roma, questa idea di integrazione e non di solo agonismo e crediamo che questa sia la ricetta giusta".

IL RUOLO DELLE ISTITUZIONI - All'iniziativa svoltasi a Corviale, ha partecipato anche la Presidente dell'Assemblea Capitolina Valeria Baglio che ha riconosciuto come lo sport sia "un'occasione di crescita sana ed equilibrata per tanti ragazzi. Questo ce lo insegna il maestro Maddaloni che ne ha fatto un progetto di vita. Ma tutto questo impegno da solo non basta  - ha infine aggiunto Baglio - se poi le istituzioni non ci sono, e non fanno sentire la loro voce scommettendo sui giovani, sulle periferie e su un progetto come questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

Torna su
RomaToday è in caricamento