ArvaliaToday

Corviale, la scuola è quasi pronta. Dal Serpentone un appello: "Sindaca, apriamola insieme"

L'istituto comprensivo di via Mazzacurati è in attesa di essere ultimato. Il suo completamento è seguito con attenzione da tutto il quadrante. Sias (Corviale Domani): "Stanno valutando le offerte per l'ultimo stralcio dei lavori. Poi tocca al Comune"

Il chiostro del futuro I.C. Mazzacurati

Un complesso scolastico dotato di teatro, aule polifunzionali, micronido. Sezioni di scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di secondo grado. Da oltre dieci anni i residenti di Corviale attendono il completemento dell'istituto comprensivo Mazzacurati. Ora però, oltre agli abitanti del Serpentone, ne avvertono l'esigenza anche i residenti dei quartieri limitrofi. I lavori però sono fermi al primo stralcio.

I ritardi ed i timori dei residenti

Per mesi, come lamentato dall'associazione Corviale Domani, La commissione che avrebbe dovuto giudicare le proposte per il secondo stralcio è stata nomintata il 5 giugno del 2018. A distanza di un anno non è ancora stato comunicato chi si aggiudicherà i lavori per ultimare un complesso in gran parte realizzato. "Lì sono stati già spesi 2,8 milioni di euro" racconta Adriano Sias dell'associazione Corviale Domani. "Nel corso di questi ultimi due anni si sono svolte sei commissioni e temiamo che, se si procede di questo passo, la scuola non sarà aperta neppure per il 2020/2021". Eppure a sentirne il bisogno è un intero quadrante.

Iniziata la trasformazione del Serpentone

Il bisogno di scuole

L'esigenza era già stata rappresentata, nel giugno del 2018, dall'allora dirigente scolastico della Placido Martini- Fratelli Cervi. Nella sede di Ponte Galeria, quell'istituto comprensivo da tempo necessita di nuove aule. "Il problema non riguarda solo quella scuola perchè tutto il quadrante è in sofferenza. Il plesso più vicino è quello della Bruno Ciari che da anni riceve molte più domande d'iscrizione di quante non sia in grado di riceverne. Parliamo di decine e decine di famiglie che restano in lista d'attesa". Un problema che potrebbe essere superato concludendo per tempo il secondo ed ultimo stralcio di lavori alla Mazzacurati, dove sono attese classi che vanno dal nido alle medie.

Cosa prevede la nuova scuola

L'appello alla Sindaca

"Cara Sindaca, facciamo in modo d'inaugurare insieme questa scuola?" domanda, speranzoso, Pino Galeota, il presidente dell'associazione Corviale Domani. Per riuscirci è però necessario non perdere altro tempo. "Il Comune non deve farsi trovare impreparato ed al termine dei lavori deve aver già provveduto all'acquisto degli arredi scolastici ed all'individuazione del personale insegnante ed Ata" suggerisce Adriano Sias. In caso contrario le famiglie del quadrante, cresciuto molto negli ultimi anni, rischiano di non aver posti dove iscrivere i propri figli.  Con le aule stipate all'inverosimile, l'offerta didattica verrebbe intercettata dai vicini comuni di Fiumicino e Maccarese. Con tutte le conseguenze che le famiglie, soprattutto in tema di mobilità, sarebbero poi costrette a dover affrontare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

Torna su
RomaToday è in caricamento