ArvaliaToday

Street art a Corviale: la riqualificazione della cavea passa per un murale frizzante

Approda a Corviale il progetto "Refresh the City"

La cavea di Corviale riprende lentamente vita. Hanno iniziato i cittadini che, con il progetto l'albergo delle piante, sono tornati a frequentare le gradinate del Serpentone. E' stato poi il turno dei Pittori del Trullo che con numerosi murales hanno impreziosito il grigio cemento di Corviale. Più di recente, a metà settembre, nella cavea si sono visti i 70 elementi della banda  musicale della Polizia municipale . L'ultima iniziativa, in ordine di tempo, riguarda  un altro murale. E' stato realizzato da uno street artist che è  è stato coinvolto nel progetto di Sprite "Refresh the City".

L'apprezzamento

L'iniziativa di Sprite è stata apprezzata dall'ente di prossiità. "Il Municipio XI è stato lieto di ospitare questo progetto di street art realizzato da Etsom di Artkademy per Sprite, sulla magnifica idea di Giulia Ciancarini – ha commentato l'assessore ai Lavori pubblici Giacomo Giujusa – ben reinterpreta, arricchendoli di colori, gli affascinanti e duri spazi urbani di Corviale. Ringraziamo Sprite per aver aggiunto una nota di frizzante freschezza al nostro territorio. Non sono passati inosservati l’interesse e la partecipazione dei giovani residenti che si sono subito appassionati a questa nuova trasformazione delle superfici della Cavea".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'iniziativa di successo

L'idea da cui muove Refresh the City, è quella di coinvolgere i giovani in un contest attraverso il quale suggeriscono dei contesti urbani da riqualificare. Un'iniziativa che è stata messa in cantiere anche per Catania, Milano e Napoli.  A Roma la scelta è ricaduta su Corviale "perchè – spiega Giulia Ciancarini, vincitrice del contest – ho sempre pensato che fosse un po’ spoglio.  Per il bozzetto ho cercato di sviluppare un progetto che fosse coerente con il contesto del quartiere: per questo ho pensato al Serpentone. La mia idea rimanda ai concetti di rinnovamento, libertà ed evasione dagli schemi: il Serpentone che idealmente esce dalla sua ‘gabbia’ architettonica per dar vita a un mondo più colorato e frizzante”. Un'intuizione, quella di Ciancarini, in linea con quella di quanti si stanno impegnando per il rilancio di Corviale. Restituendo linfa vitale ad una cavea che, per troppo tempo, è rimasta grigia e spenta.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento