ArvaliaToday

Sfiducia nel Municipio XI, l'ago della bilancia è Francesca Sappia: "Voglio prendermi del tempo per decidere"

L'ex grillina, lasciando la maggioranza, ha di fatto aperto la crisi del Municipio di Torelli. Il suo voto sarà determinante per l'esito della sfiducia che, l'opposizione, intende portare in aula

E' l'ultima dei consiglieri del Municipio XI ad aver lasciato il gruppo pentastellato. Con il suo passaggio al gruppo Misto, Francesca Sappia ha formalmente messo in crisi la maggioranza di Mario Torelli. Ora contro il presidente grillino, l'opposizione sta raccogliendo le firme. Ne bastano dieci per presentare una mozione di sfiducia al Minisindaco. Un atto che poi, però, dovrà essere discusso e votato in aula. E lì, nuovamente, diventerà decisivo il contributo di Francesca Sappia.

Si stanno raccogliendo le firme per presentare la mozione di sfiducia. Molti mi dicono che c'è l'incognita Sappia, sia per la firma che per il voto in consiglio municipale. E così?

In questo momento io non l'ho firmata. Sul voto invece valuterò in base agli sviluppi della situazione.

Cosa intendi?

In questo momento ancora non ho sentito nessuno della maggioranza municipale, o meglio, dell'ex maggioranza.

Visto i precedenti, ed in particolare mi riferisco al caso di Mirko Marsella, tu hai ricevuto insulti per aver lasciato i pentastellati?

Io no. Anche chi mi ha criticato lo ha fatto con educazione e rispetto. Tuttavia quello che mi fa male è che, anzichè rivolgersi a me, se la prendono con chi mi è stato amico in questi tre anni.

Parli di consiglieri del municipio XI?

No ho amici tra i consiglieri del Municipio XI. No, io mi riferisco a colleghi del Movimento Cinque stelle con cui, in questi tre anni, ho instaurato un rapporto di amicizia. I commenti pesanti stanno arrivando a loro e non vedo perchè non prendano di petto direttamente me.

Tornando alla sfiducia, ci vorranno tra i dieci ed i trenta giorni per discuterla in aula. Un tempo ampio, in un periodo particolare. Tra poco infatti ci sono le Europee. Qualcuno dell'opposizione te ne ha già parlato?

Con gli altri colleghi dell'opposizione c'è un dialogo, ed è quello che in questi anni mi è mancato. Però in questo momento io ho bisogno di riprendermi, di fare il punto della mia vita, di valtuare quello che ho fatto finora. Non so cosa farò da qui ad un mese e quindi non posso permettermi di valutare altro. Sto in un vortice ed ora voglio prendermi un attimo di tempo per riflettere, con calma.

Va bene. Visto che la situazione è in divenire, ci sarà la possibilità di ricevere degli aggiornamenti....

Sì certo, ora che sono all'opposizione posso rilasciare interviste. Prima invece c'era una sorta di diktat, c'era chi pensava che rilasciare interviste fosse un modo per mettersi in mostra. 

Ma tu hai trovato il modo, tramite social network, di far conoscere comunque la tua posizione. Soprattutto il tuo dissenso sulle corsie prefereziali e sul restingimento del viadotto della Magliana.

Sì, è vero. D'altra parte io ho provato a mandare dei segnali in tutti i modi. 

Non sono stati presi sul serio. Ora però il problema c'è. E la tenuta della maggioranza dipende moltissimo dalle scelte che questa consigliera, così critica verso gli interventi che il Campidoglio vuole realizzare nel quadrante. Dai parcheggi interrati alle corsie preferenziali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento