ArvaliaToday

Magliana: evade i domiciliari per un caffé al bar, arrestato

Essendo una vecchia conoscenza della caserma i militari l'hanno riconosciuto sibuto e arrasto. Giudicato per direttissima

Un pregiudicato romano, di 43 anni, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari.
L’uomo stava scontando una condanna agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, ma ieri pomeriggio è stato sorpreso dai Carabinieri mentre se ne stava tranquillamente al bar a bere un caffè in compagnia di un altro noto personaggio, pregiudicato, della zona.

Essendo una vecchia conoscenza della caserma, i militari, hanno atteso qualche minuto ed hanno effettuato una rapida telefonata in caserma per accertarsi se stesse usufruendo di un permesso particolare ma, niente, tutto negativo, così lo hanno arrestato.

Già in passato l’uomo non aveva ottemperato più volte all’obbligo della firma, a cui era stato sottoposto, così il Tribunale di sorveglianza, ne aveva aggravato la misura con la detenzione domiciliare, che ieri ha nuovamente  violato, evadendo. Dopo averlo ammanettato i militari lo hanno accompagnato in caserma dove ha trascorso la nottata in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

  • Blocco traffico: a Roma oggi domenica senza auto nella fascia verde, tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento