ArvaliaToday

Fiaccolata dopo la sparatoria, a Magliana si rivede la società civile: centinaia in piazza contro degrado e violenza

Associazioni, comunità religiose e tantissimi cittadini hanno aderito alla fiaccolata per le strade del quartiere. Veloccia (PD): "Media interessati a fatti di cronaca, assenti su questa iniziativa"

Un successo. La fiaccolata organizzata da Magliana in rete per protestare contro degrado e violenza è stata molto partecipata. Centinaia di cittadini si sono incontrati mercoledì 16 in piazza de' Andre' per poi sfilare per le strade del quartiere.

La fiaccolata

Nessuna passerella, niente discorsi. La fiaccolata, conclusasi attorno alle 20, ha visto scendere in piazza decine di realtà, comunità religiose, associazioni, comitati di quartiere. "E' stata la risposta della Magliana bella che non accetta di essere associata a fatti criminali e non accetta di tornare indietro rispetto al percorso di riqualificazione che, con anni di lavoro, ha rilanciato il quartiere" ha commentato Daniela Gentili, del network Magliana in Rete. 

La partecipazione

"Purtroppo stiamo conoscendo nuove forme di degrado e si sta creando un clima di insicurezza. Per questo – ha aggiunto Gentili – abbiamo deciso di lanciare quest'iniziativa, per contrastare i timori di quanti pensano sia meglio chiedersi dentro casa". La scelta della fiaccola è stata dunque evocativa. "E' il simbolo di una luce pura che rischiara le tenebre" ha ricordato la cittadina. E la Magliana mercoledì sera si è illuminata della partecipazione di tantissimi residenti, in numero superiore rispetto alle attese dal momento che non sono minimamente bastate le 200 fiaccole portate dagli organizzatori.

La Magliana migliore

Tra le realtà che hanno aderito, anche il Partito democratico che ha sfilato senza bandiere. "La partecipazione è stata davvero importante e sono contento che si siano mobilitate anche le comunità religiose" ha commentato Gianluca Lanzi,  segretario municipale del PD.  In strada, insieme ai comitati di zona ed all'associazionismo laico, si sono visti il parroco, l'imam, la chiesa evangelica. "Quella che ha sfilato nel quartiere - ha sottolineato Lanzi -  è sicuramente la Magliana migliore".

L'assenza dei media

Centinaia di persone scese in strada per chiedere più decoro e sicurezza non hanno però attirato l'attenzione dei media. "E' un peccato che i giornali, sempre pronti ad associare il nome di Magliana ad episodi criminali, non abbiano dato alcun risalto alla fiaccolata – ha commentato l'ex presidente del Municipio Maurizio Veloccia  - il vero problema del quartiere non è la criminalità, presente in tutta la città, bensì il degrado. Ed anche ieri, sfilando per le strade, c'è stata la possibilità di notarlo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento