ArvaliaToday

Magliana, la pista ciclabile resta pericolosa: "Bisogna tagliare il canneto"

Il Campidoglio è tornato a confrontarsi sulla messa in sicurezza della ciclabile di Magliana. Per risistemare Iil tratto dove ad ottobre si è verificato un incidente mortale costa 100mila euro. Stefàno: "In futuro conviene investire sulle bike lane"

Il Campidoglio è tornato ad interessarsi del tratto della ciclabile Magliana dove, lo scorso ottobre, si è verificato un incidente mortale. La messa in sicurezza per ora è stata affidata al posizionamento di alcuni new jersey. Un’operazione che, da sola, non basta a migliorarne la percorrenza.

LA TESTIMONIANZA - “Se io arrivo in bici da via della Magliana, mi ritrovo ad avere la deviazione attuale che di fatto sposta il problema tre o cinque metri più avanti. E non è stato predisposto nessun segnale né per i ciclisti né per le auto che arrivano sull’incrocio – spiega un ciclista della zona – inoltre, dopo l’incidente mortale, erano state tagliate le canne che non permettevano di controllare l'arrivo delle auto. Mentre adesso sono ricresciute come prima”.

UNA LUNGA ATTESA - Il tema è stato affrontato in Campidoglio grazie ad una Commissione congiunta Lavori pubblici e Mobilità. “L’amministrazione capitolina si è impegnata pubblicamente a risolvere questa situazione – fa sapere Fausto Bonafaccia, presidente di BiciRoma -  ma ad oggi siamo ancora a decidere sul progetto, con qualcuno che non avendolo visto prima, non ne era convinto del tutto e ne chiedeva oggi ulteriori modifiche poi annullate”. Secondo il racconto del presidente di BiciRoma “oggi veniamo a sapere che ci sono state varie stesure di questo progetto e che l’ultima è stata presentata da Agenzia della Mobilità al Dipartimento a Dicembre 2016 e da allora si è fermata nei meandri degli uffici capitolini.  Quello che più ci ha stupito è come gli stessi consiglieri fossero all’oscuro di tutto e soprattutto ci lascia increduli che nonostante ci sia un bike manager, da Dicembre ad oggi, cioè da due mesi e mezzo, questi non sapesse nulla”. 

I COSTI E LE SCELTE - “Non è vero che  Paolo Bellino  (delegato capitolino alla ciclabilità ndr) non sapesse nulla, ed anzi insieme a Pietro Calabrese ha seguito con attenzione questo progetto – ha commentato Enrico Stefàno, presidente della commissione Mobilità del Campidoglio –  qualche perplessità c’è invece stata in funzione dei costi. Sistemare quel tratto della ciclabile, secondo il progetto presentato, verrebbe infatti a costare 100mila euro. Parliamo poi di una ciclabile la cui manutenzione è complicata e quindi onerosa. Per la bike lane su tutta la Tuscolana la cifra necessaria è invece di 350mila euro. Quindi, la riflessione che faccio, è se non convenga puntare su questo tipo di ciclabili. Nel quadrante, che ammetto di non conoscere molto bene, si potrebbe pensare di farla ad esempio su via della Magliana”. Nel presente, occorre mettere in sicurezza il tratto dove si è verificato l'incidente mortale. A partire, come segnalato dal ciclista,  dalla periodica sistemazione degli insidiosi canneti.

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • 7 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

Torna su
RomaToday è in caricamento