ArvaliaToday

Municipio XI, il Pd passa al setaccio i due anni e mezzo di Torelli: "Abbiamo perso autorevolezza"

Il segretario municipale del PD replica all'intervista rilasciata dal Minisindaco M5s sulla prima metà del mandato elettorale. Lanzi: "Torelli rivendica risultati che sono il lascito dei governi precedenti"

L'aula consiliare del Municipio XI

Da due anni e mezzo Portuense, Marconi, Magliana, il Trullo e tutto il territorio degli Arvali ha cambiato guida. Dopo un lungo e consecutivo periodo di governo del centrosinistra, nel Municipio XI sono arrivati i Cinque Stelle. La prima parte del mandato si è però già conclusa. Ed è quindi tempo di fare i primi bilanci. A cominciare dal presidente Mario Torelli che,  su questo "giro di boa", ha già tirato le somme. Ma è tempo di valutazioni anche da parte dell'opposizione.

Il punto di vista del PD

Differisce molto la visione su com'è stato gestito il territorio, se ci si sposta tra i banchi dell'aula consiliare. Ed i giudizi si fanno critici se si ascolta il punto di vista di chi, quel Municipio, per anni l'ha governato. E' il caso quindi del Partito Democratico, il cui consigliere e segretario municipale Gianluca Lanzi, ha chiesto d'intervenire nel merito dell'intervista rilasciata dal presidente Torelli. Nel racconto dell'attuale minisindaco pentastellato, è stato stilato un elenco di risultati raggiunti. Gli interventi manutentivi nelle scuole sono stati affiancati al rifacimento stradale ed al coronamento d'importanti traguardi. Tra questi l'apertura "dopo 30 anni del sottopasso ferroviario di via Portuense" e l' "acquisizione del mercato di Vigna Pia". Questioni che non hanno lasciato insensibile il consigliere  Lanzi.

Il lascito della precedente amministrazione

"II Presidente del Municipio Mario Torelli, rivendica alcuni risultati che sono il lascito dell’azione di governo delle passate giunte di centrosinistra" ha premesso Lanzi. Il segretario locale del PD si riferisce espressamente "all'apertura del sottopasso" ed allo spostamento del mercato "nella nuova area che era pronta dal 2016". Invece su altre questioni, che erano state nell'agenda della precedente amministrazione di centrosinistra "come i lavori per i nuovi uffici municipali presso l’ex scuola Quartararo o quelli per il mercato di via Cardano, siamo in netto ritardo proprio a causa dell’incapacità di questa amministrazione".

I passi indietro nel sociale

Nel mirino del segretario municipale del PD, non finiscono però soltanto i lavori pubblici avviati dalla precedente amministrazione di centrosinistra. "Mi ha colpito la considerazione di Torelli sui servizi sociali. Parla di molti investimenti e di elenco lungo di interventi – ricorda Lanzi – Noi abbiamo altre informazioni: nel 2018, per la prima volta, non sono stati attivati i centri di aggregazione giovanile, non è stato pubblicato il bando per gli interventi contro la dispersione scolastica ed i cosiddetti 'punti blu', vale a dire i soggiorni estivi al mare per gli anziani, non si sono svolti". Secondo l'analisi del consigliere democratico "quel poco che si riesce a fare sul sociale è grazie all’impegno straordinario e le capacità degli uffici, cui va il nostro ringraziamento". Ed invece è "a causa della negligenza della Giunta municipale", che  "è stata interrotta l’assistenza domiciliare alle persone non autosufficienti".

L'autorevolezza del Municipio

Il Partito democratico municipale, entra anche nel merito dei rapporti tra i pentastellati di Arvalia e quelli eletti in Comune. Per non parlare di quelli interni alla magioranza locale che, in due anni e mezzo, ha perso tre consiglieri. Ma anche tra i vari livelli istituzionali, secondo Lanzi, c'è qualche problema. "L’istituzione municipale, ha perso qualsiasi tipo di autorevolezza nei confronti dell’amministrazione capitolina. Questo lo dimostra l’atteggiamento avuto di fronte alla decisione della Sindaca Raggi di utilizzare la sede di Ponte Malnome come sito per la trasferenza dei rifiuti". Sulla decisione di ricorrere ancora una volta alla Valle Galeria per arginare una complicata gestione dei rifiuti, secondo Lanzi non sarebbe stata adeguatamente contrastata. "Nella recente assemblea con i cittadini, a cui ha partecipato la Sindaca Raggi, il presidente Torelli non ha avuto neppure il coraggio di prendere parola" ha ricordato il democratico. Una questione che non inerisce direttamente i due anni e mezzo di governo del territorio. Ma che sicuramente restituisce il punto di vista della principale forza d'opposizione, su come la maggioranza stia amministrando il territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento