ArvaliaToday

Negli alloggi popolari da un anno con la fogna collassata: i cittadini segnalano ma il Comune non interviene

A Largo Veratti gli inquilini degli alloggi ERP del Comune segnalano seri disagi causati dal sistema fognario. Ciaccheri: "Dovrebbe intervenire il Dipartimento Patrimonio ma registriamo continui rimpalli di responsabilità"

Il marciapiede collassato e le acque scure

Cantine allagate, fogne che debordano dal marciapiede e liquami che fuoriescono persino dai water. A largo Veratti, enclave situata tra viale Marconi e via Ostiense, da oltre un anno i residenti fanno i conti con seri disagi.

Palazzi di edilizia residenziale pubblica

Nella zona i palazzi, in dismissione, sono di proprietà di Roma Capitale. Ma la manutenzione che il Campidoglio dovrebbe garantire, da tempo, è divenuta latitante. “A marzo del 2018 è franato il marciapiede esterno nello stabile – racconta Marco Profeta, un abitante – e solo a metà luglio 2018 sono arrivati operi di una ditta privata che hanno unicamente transennato la zona. Il risultato è che ora, la strada si è riempita di liquami che sono deviati nei locali cantine  nei vespai delle fondamenta dello stabile”.

Le segnalazioni dei residenti

Le richieste d’intervento, per ora, non hanno trovato supporto. “Gli inquilini hanno denunciato numerose volte il crollo dei marciapiedi intorno alla stabile e l'occlusione dei pozzetti fognari” ha sottolineato il residente. C’è di peggio “A causa del crollo della linea fognaria fuoriescono dai tombini i liquami e nei casi di maggior utilizzo dell'impianto idrico, la colonna di scarico si riempie”. La conseguenza è che  “soprattutto negli appartamenti del piano terra, escono aria ed acqua sporca dai water”. 

I solleciti del Municipio 

Le condizioni in cui vivono gli abitanti di largo veratti, sono note all’Ente di prossimità. Anche perché, nel corso dell’ultimo anno, sono state inoltrate numerose segnalazioni. "Il Municipio Roma VIII sulla questione sta sollecitando gli Uffici centrali di Roma Capitale, in particolare il Dipartimento Patrimonio che è titolare di un accordo quadro relativo alla cura e alla pulizia della rete fognaria della zona” ha fatto sapere il Minisindaco Amedeo Ciaccheri.

Il rimpallo di competenze

L’assenza di un tempestiva soluzione, sta creando seri e prolungati disagi nel quartiere. L’amministrazione locale ne è consapevole. “Abbiamo riscontrato una fitta rete burocratica che si rimpalla le competenze – ha ammesso il presidente del Municipio VIII – e che si sta trascinando da troppo tempo, mentre è necessario arrivare al più presto ad una soluzione. Noi siamo al fianco dei residenti nel chiedere risposte concrete e non più rimbalzi di responsabilità”. Gli interventi finalizzati al rilancio del quartiere, puntando sulla riqualificazione delle limitrofe aree verdi, rischiano di naufragare. Il fango ed il cattivo odore che fuorisce dalle fogne, finisce con il sommergere ogni cosa. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento