ArvaliaToday

Marconi, una coppia di anziani sfrattati costretti a vivere in auto

La denuncia è del consigliere del PDL Palma: "Per i due signori mi è stato garantito che dalla giornata di martedì potranno avere due stanze nella zona di Roma sud est"

Una coppia di anziani, sfrattati da una casa nella zona Marconi, dallo scorso 21 febbraio vivono in un'auto. La denuncia è del consigliere PDL in XV municipio, Marco Palma che si è anche attivato per trovare una soluzione al problema.
“Non dovrebbe essere un mio intervento- sostiene Palma- o quello di altri consiglieri a dover segnalare il caso, bensì dovrebbe trattarsi di un meccanismo già presente e ben collaudato all’interno della macchina burocratica di un paese normale".

"In piena cultura emergenziale - dichiara l'esponente del Pdl - ho dovuto inviare la tristissima supplica via fax per cercare di dare una risposta a questi due anziani, costretti dal 21 febbraio a dormire in auto o presso amici a causa di uno sfratto per morosità. E’ evidente che troppe cose ancora non funzionano e che l’allerta per i servizi sociali deve essere effettuato nello stesso momento in cui le forze dell’ordine e l’ufficiale giudiziario si preparano ad effettuare lo sfratto stesso".

"Ritengo che, per l’esperienza che ho maturato nel mio municipio su questa materia - continua il Consigliere - si renda necessario riattivare quella commissione speciale per l’emergenza alloggiativa che ben aveva attivato quel canale di comunicazione con il commissariato locale così da mettere in linea esigenza ed assistenza".

" Per i due signori mi è stato garantito che dalla giornata di martedì potranno avere due stanze nella zona di Roma sud est. Probabilmente nella Città di Pietro - aggiunge il politico - occorrerebbe avere un briciolo di attenzione anche da parte da quella nostra grande madre che è la Chiesa anche in termini di messa a disposizione di locali e sedi vuoti o semi deserte proprio per situazioni di questo tipo: nessuno se ne avrebbe a male e Roma sarebbe veramente la città affinchè alle parole che invitano ad aprirsi con coraggio a tolleranza e perdono non restino solo frasi dall’effetto a rientrare ma possano dimostrare come si combatte l’esclusione e la sofferenza derivante da condizioni di povertà".

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento