ArvaliaToday

Marconi, nel futuro dell'ex Campari c'è un centro polifunzionale: "Pronto entro il 2018"

Dopo più di dieci anni sta per concludersi la vicenda legata all'utilizzo dell'ex Campari di via Oderisi da Gubbio. Manca solo il progetto di allestimento del centro

Il Campidoglio ha pubblicato la procedura negoziata finalizzata alla ricerca di un progettista. Il professionista sarà impiegato per allestire il seminterrato di uno storico stabile di via Oderisi da Gubbio: l'ex Campari.

L'orgine della vicenda

Si avvia a conclusione una delle questioni più annose legate al quadrante. La riqualificazione dell'ex Campari aveva infatti portato in dote al territorio alcuni immobili. Tre garage, di cui uno con oltre 60 posti auto situato a viale Marconi. Ancora oggi risulta inutilizzato a causa di problematiche tecniche ancora da risolvere. In futuro sarà  molto utile, dal momento che a viale Marconi saranno tagliato centinaia di posti auto per fare posto al corridoio della mobilità.  Oltre ai garage, con la riqualificazione dell'ex Campari è stato messo a disposizione del territorio anche un altro spazio. Si trova al piano seminterrato dello stesso edificio è sarà trasformato in un centro polufunzionale.

Lo spazio a disposizione

"Si tratta di un immobile con caratteristiche particolari – ha spiegato l'assessore al Patrimonio Stefano Lucidi – perchè presenta dei limiti dovuti alla sua conformazione ed all'illuminazione. E' una sorta di rettangono con un lato privo di finestre, diviso longitudinalmente. E' comunque progettato comunque per essere diviso in più funzioni, da qui l'idea di farne un centro polifunzionale".

Una storia ultradecennale

"Il seminterrato è stato consegnato all'amministrazione nel 2007 – ha ricodato l'assessore Lucidi – e doveva diventare un punto di aggregazione. La giunta alemanno lo affidò alle Acli dal 2008 al 2012". Poi con l'amministrazione Marino cadde un po' in disuso finchè non si è deciso di risistemarlo per farne un centro polivalente. Nel frattempo ha ospitato anche un emporio della solidarietà.

Pronto entro il 2018

"Nell'agosto del 2016 è stato oggetto di un appalto che però non è andato avanti per alcune carenze: non erano previsti i costi per la progettazione". Risolta l'empasse, il Campidoglio ha deciso di riprendere i lavori ed ora manca soltanto la progettazione e l'acquisto degli arredi interni. "Non vorrei sbilanciarmi nel dare una data, anche perchè con la pausa estiva potrebbero esserci dei rallentamenti - ha premesso l'assessore Lucidi - Diciamo però che confido nel fatto che possa essere pronto entro la fine dell'anno". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento