ArvaliaToday

Marconi, in piazza della Radio restano le transenne: “Parcheggiare è diventato un incubo”

Residenti e commercianti tornano a segnalare i disagi causati dal cantiere del PUP. I lavori si sono prolungati oltre le aspettative ma nessuno, tra Comune e Municipio, informa gli abitanti

Le transenne del cantiere in piazza della Radio

L’apertura del cantiere di piazza della Radio risale al luglio del 2019. Da allora chi abita quel quadrante cittadino ha iniziato a fare i conti con la penuria di posti auto. Un problema con cui Marconi ha sempre convissuto ma che ora si è particolarmente acuito.

L'incubo dei residenti

“Da noi riuscire a parcheggiare, con la piazza a disposizione, era già complicato. Figuriamoci adesso: è diventato un incubo” ha fatto notare la signora Raffarella Orofino, una residente. Ha provato ad ottenere risposte anche dal Municipio XI, ha spiegato la residente, ma senza ottenere alcunchè. D’altra parte, come ha ricordato a Romatoday l’ex minisindaco Mario Torelli, “dipende tutto dal Dipartimento Mobilità. Io ho partecipato ad una riunione con l’ex assessora capitolina Linda Meleo, ma poi non abbiamo ricevuto ulteriori aggiornamenti”.

Il Campidoglio non informa i residenti

A quell’appuntamento, tenutosi nel settembre del 2019, aveva preso parte anche il Comitato di Quartiere Marconi. Dopo quell’appuntamento il comitato civico ha scritto al Campidoglio, chiedendo ulteriori ragguagli. Anche perché, nel frattempo, la prima fase di cantiere si è conclusa. E gli scavi si sono concentrati sul lato opposto del piazzale, quello che da verso via Antonio Pacinotti. Le transenne, a distanza di mesi, sono rimaste al loro posto. Ma i cittadini non hanno ottenuto alcun aggiornamento visto che, ha confermato l'ex presidente del CdQ "dopo quell’incontro – durante la quale l’assessora si era impegnata a fornire costanti aggiornamenti - non ce ne sono stati altri”.

Le proteste dei commercianti

"Non vediamo la fine, gli scavi archeologici vanno per le lunghe e la cosa ci preoccupa, per i disagi che abbiamo sempre denunciato – è tornato a segnalare Alessandro Pallaro, presidente della rete di commercianti Arvalia - contrariamente a quello che possiamo auspicarci da quest’ amministrazione oramai latitante  facciamo appello, in maniera trasversale, agli esponenti politici del nostro territorio, affinché questa problematica  non sia considerata strumentalmente ennesimo terreno di scontro per le prossime elezioni municipali". Il problema, per i commercianti, è duplice. Oltre a perdere tempo nella ricerca d’un posto auto, perdono anche soldi. La stima, effettuata qualche mese fa, è stata del 10% del fatturato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le elezioni alle porte e la questione parcheggi

“Da oltre 6 mesi piazza della Radio più che un cantiere è un cratere. Ci auguriamo che la società si affretti a ripristinare lo stato dei luoghi restituendo il parcheggio e la viabilità locale ai residenti” ha commentato Gianluca Lanzi, l’attuale candidato di centrosinitra alla presidenza del Municipio XI. L’ente di prossimità, dall’aprile del 2019, è rimasto senza una guida politica. La maggioranza pentastellata è stata sfiduciata e nel territorio è stato nominato, come delegato della Sindaca, l’ex presidente Torelli. Nella primavera del 2020 però gli abitanti torneranno al voto. Tra i temi della contesa politica, inevitabilmente, finirà anche la gestione dei parcheggi di Marconi. Oltre a quelli sottratti dal cantiere di piazza della Radio, sono in ballo anche i parcheggi che potrebbero saltare con l’arrivo  della preferenziale. Per ora, quel progetto, ha subito uno stop. Ma l’amministrazione capitolina è comunque interessata a realizzarlo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagi: sono 2710 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento