ArvaliaToday

Ex Mira Lanza, ferma al palo la realizzazione del Parco Papareschi

La bonifica dell'area dov'è previsto il parco è ferma: servono nuove analisi. L'opposizione teme il derubricamento dell'opera. Restivo (Gruppo Misto): "Quest'opera non deve passare in secondo piano"

EX MIRA LANZA

La riqualificazione dell'area che un tempo ospitava il saponificio Mira Lanza è sempre più necessaria. Tra i ruderi dei casermoni in laterizio, continuano a formarsi insediamenti abusivi ed a divampare incendi. L'ultimo è avvenuto nella notta tra venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre ed ha portato anche all'intossicamento d'uno degli occupanti

Il costo della bonifica

La riqualificazione dell'area passa inevitabilmente per la realizzazione del parco Papareschi. Un sogno che i residenti di Marconi inseguono con tenacia e per il quale, in passato, avevano avviato anche un progetto di riqualificazione partecipata. Perchè il progetto decolli, è necessario bonificare l'area che ospitava l'ex Mira Lanza. E' sempre più compromessa e si tratta ora di capire quali siano le somme da dedicare a quest'operazione. Non sarà infatti economico provvedere ad un'accurata bonifica dell'area.

I timori

In Municipio XI il tema rischia intanto di diventare un tabù. "Come Gruppo Misto abbiamo presentato la richiesta di discutere una mozione sull'argomento, ma ancora non ci è stata calendarizzata – spiega l'ex consigliera grillina Maria Cristina Restivo – allora abbiamo provato ad inserire l'argomento come ordine del giorno nell'ultima seduta di  consiglio, ma non è stata ritenuta ammissibile". I tre consiglieri ex pentastellati che compongono il Gruppo Misto, temono che la questione possa essere derubricata.

La convenzione urbanistica

La realizzazione dell'area verde e la precedente bonifica del perco, sono operazioni che si legano alla costruzione di alcuni appartamenti in via del Porto Fluviale. Dall'altra parte del Tevere, sulla riva Ostiense, le edificazioni sono già terminate e molti locali già sono abitati. L'operazione sulla sponda Marconi invece, stenta a decollare. "Con un'apposito accesso agli atti richiesto dalla commissione Lavori pubblici  abbiamo scoperto che, oltre al parco, si doveva realizzare una sala convegni di 450 metri quadrati ed una serie di parcheggi privati ad uso pubblico – incalza Restivo – dove sono?". 

La prossima Conferenza dei servizi

Non c'è solo il timore che il parco non venga realizzato. Dall'opposizione municipale trapela infatti la sensazione che la convenzione urbanistica non sia stata rispettata. E che nessuno vigili affinchè lo sia. Una preoccupazione che però, secondo la Giunta Torelli, non ha motivo d'esistere. "La Conferenza dei servizi non si è conclusa ed anzi deve ripartire – spiega l'assessore ai Lavori pubblici Giacomo Giujusa – sulla scorta di alcune analisi che la Roma Docks (il costruttore ndr) ha presentato, l'Arpa ha posto delle prescrizioni".

Risorse disponibili e costi necessari

In sostanza i terreni sono risultati più inquinati di quanto si credesse. Ora bisogna capire quanto lo siano e, di conseguenza, se le risorse messe a disposizione dall'operatore privato siano sufficienti per effettuare la bonifica e poi per realizzare il parco. In alternativa il Campidoglio potrebbe decidere di rinnunciare all'operazione, recuperando così le somme a disposizione, pari a circa 1,3 milioni di euro. Possibilità che il Municipio XI esclude categoricamente. "Quell'area va bonificata e l'amministarzione non può sottrarsi da questa responsabilità nè lo farà – promette l'assessore Giujusa – la questione è seguita dal Dipartimento Ambiente per quanto riguarda la bonifica e dal PAU per quanto riguarda il rispetto della Convenzione". Il M5s sembra quindi intenzionato a mantenere l'impegno assunto. A costo di costringere il Campidoglio a tirare fuori i soldi in più che serviranno per realizzarlo. Ma è tutto legato alla Conferenza dei servizi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Incidente a Colli Albani, autocarro investe e uccide 42enne in via Menghini

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Incidente sulla Cassia, Roma nord piange Alessandro e Marco

Torna su
RomaToday è in caricamento