ArvaliaToday

Preferenziale viale Marconi: i cittadini devono scegliere tra sei proposte

Un'assemblea cittadina ha permesso di conoscere i progetti per la realizzazione della corsia preferenziale a viale Marconi. Sul piatto ci sono sei varianti. Commercianti preoccupati dal taglio dei posti auto

Il rendering del progetto

Migliorare la viabilità puntando sulla mobilità sostenibile. E’ questo l’intento che l’amministrazione cittadina intende perseguire per il quadrante Marconi. Sul piatto ci sono ben sei opzioni. Sei proposte, raccontate dal presidente della Commissione mobilità del Campidoglio ai cittadini di Marconi. Saranno loro a dover decidere su quale progettualità valga le pena puntare.

LE IPOTESI PRESENTATE - “Le varianti presentate - commenta il presidente della Commissione municipale alle mobilità Marco Zuccalà - differiscono tra di loro nel posizionamento della corsia - esterna o interna rispetto il fondo stradale - e delle quali solo una prevede l'abbattimento della fila di lecci posta ora al centro della carreggiata. Sei ipotesi che prevedono tutte, e al meglio delle soluzioni di spazio possibili, una cosiddetta striscia per la mobilità leggera”. Sei opzioni che sono il frutto di un “confronto diretto e continuativo in commissione e tra noi e Stefàno  - sottolinea Zuccalà – e questo ha contribuito a quelle varianti che hanno effettivamente migliorato le ipotesi che abbiamo presentato ai cittadini”. 

PRIMA GLI AUTOBUS - “Per quanto riguarda la strategia di attuazione della corsia preferenziale – fa sapere Salvatore Serra, attraverso un attento resoconto dell’assemblea pubblicato sulla pagina del CdQ –  saranno previsti inizialmente gli autobus, per un successivamente inserimento dei Tram. I lavori però, prevederanno già nella prima fase la predisposizione dell'infrastruttura del Tram, in maniera tale che la successiva installazione non preveda altri onerosi lavori aggiuntivi”. D’altra parte, come il cittadino riconosce, “nel nostro quartiere da quadro regolatore  era prevista la metro D, ma l'opzione corsia preferenziale con il successivo Tram – al netto delle difficoltà di realizzazione delle linee metropolitane – rappresenta  la soluzione più efficace”.

LE OPZIONI DA VALUTARE - Le proposte avanzate durante l’assemblea di venerdì 10 marzo sono ora sul tavolo. Come Serra per il Comitato di Quartiere ha ricordato, “la fine delle consultazioni e l'inizio della progettazione esecutiva è prevista dopo l'estate”. Il tempo per ragionarvi c'è, ma non è moltissimo. Bisognerà infatti capire se sia meglio l’opzione che prevede il taglio degli alberi e  la corsia preferenziale al centro, una bike line ed i parcheggi auto ai lati. Oppure quella che rinuncia ai parcheggi (nella foto ndr) e prevede la creazione di una ciclabile attigua agli alberi, con ai le corsie preferenziali e la corsia per le auto.  

IL TAGLIO DEI PARCHEGGI - Qualche criticità è stata sollevata dal consorzio Arvalia . “C'è il rischio che vi sia una ricaduta negativa sulle condizioni di vita dei residenti, e quindi dei commercianti. Basti solo pensare al disagio che può comportare un cantiere su una via così trafficata – ha osservato Giovanni Battista presidente del consorzio dei commercianti di Marconi - sono parcheggi che non vengono tolti a coloro che vengon con l'idea di venire a fare shopping e che quindi possono usare il bus o il tram. Sono posti auto tolti ai residenti – sottolinea Battista – anche a noi che su quelle strade siamo tenuti a spostarci ogni giorno. Per non parlare del tratto che va da ponte Marconi fino all'Eur, di cui nessuno dibatte o della effettiva convenienza in termini di linee di trasporto che dovrebbe servire quella corsia". Al netto di questa criticità il presidente dell’associazione di commercianti ha auspicato “una piena consapevolezza da parte delle istituzioni, del presidente Stefàno e del presidente Torelli di chi siano le parti coinvolte nel progetto. Noi del Consorzio – ha concluso Battista – siamo pronti a confrontarci”.

Prima opzione due corsie preferenziali ai lati delle strade, alberi salvaguardati.

Seconda opzione una corsia da un lato ed una al centro, alberi salvaguardati.

Terza opzione corsia preferenziale al centro, bike line (ciclabile) taglio degli alberi e parcheggi auto ai lati.

Quarta opzione una corsia completamente dedicata alla preferenziale e bici, l'altra con un doppio senso dedicata alle auto, alberi salvaguardati.

Quinta opzione come la quarta ma con sensi unici invertiti su Via Marconi e Via Oderisi da Gubbio, alberi salvaguardati.

Sesta opzione prevede la creazione di una ciclabile attigua agli alberi, che verranno salvaguardati, proseguendo ai lati avremo le corsie preferenziali e la corsia per le auto (foto dell'album).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento