ArvaliaToday

Profilattici a scuola: venerdì l'esordio al liceo Keplero

Assieme ai preservativi saranno distribuiti anche assorbenti. Ad annunciarlo, in una nota, i gestori del sito di ScuolaZoo.com. Immediate le polemiche. Vicepresidente associazioni presidi: “E' solo uno spot”

Sei distributori di preservativi e assorbenti saranno operativi da venerdì prossimo al liceo Keplero di via Ghirardi in zona Marconi.  Ad annunciarlo, in una nota, sono i gestori del sito www.scuolazoo.com che si sono fatti promotori dell'iniziativa.

"La scuola diventa fonte di tutela di noi studenti a 360 gradi”, spiegano da Scuolazoo. “I distributori di sicurezza sono il mezzo più semplice per ovviare ai problemi legati al sentimento di vergogna e all'elevato costo dei prodotti anticoncezionali". Infatti, i condom verranno venduti al prezzo di fabbrica e cioé 3 pezzi a 2 euro. Insieme all'installazione dei distributori verrà svolto un seminario di formazione della Lega Italiana per la lotta all'Aids sulla prevenzione dell'Hiv. Lo slogan dell'iniziativa é: "Se vuoi amare fallo con la testa. Proponi al tuo preside l'installazione gratuita di distributori di preservativi e assorbenti nella tua scuola”.

Il vicepresidente dell'associazione presidi Mario Rusconi, commenta: “Mi pare un'iniziativa mediatica. Le macchinette dei preservativi sono in ogni angolo di Roma, gli studenti non ne hanno bisogno nei bagni della scuola. Anche perché i problemi della scuola sono altri: le risorse che ci vengono tagliate di anno in anno e gli studenti sempre più impreparati nelle materie scientifiche".

Il preside del Keplero, Antonio Panaccione, risponde: “Rivendichiamo completamente questa iniziativa. Il Keplero è una scuola pilota e invito le altre scuole a non spaventarsi e a fare altrettanto”.

L'Uds, in risposta alle polemiche, fa notare che “la notizia fa scalpore solo in Italia. Spagna, Francia, Inghilterra, Germania, Norvegia, Svezia, nonché molte scuole negli Usa: sono svariati gli istituti scolastici nei paesi occidentali a distribuire condom al liceo. A Roma la scuola francese Chateaubriand lo ha fatto già nel 2001. Non si capisce perché quest' iniziativa susciti tanto scalpore”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento