ArvaliaToday

Ponte Marconi, l'estate è alle porte ma della spiaggia sul Tevere non c'è traccia

La banchina sotto Ponte Marconi, appena ripulita, dovrà essere attrezzata per ospitare la spiaggia con sdraio e campi sportivi. Del bando per la gestione nessuna notizia

A dicembre la sindaca Raggi aveva annunciato un'interessante novità. Per l'estate i romani avrebbero potuto beneficiare di un'altra spiaggia. Non ad Ostia, bensì a ridosso di Ponte Marconi. Un'area che, all'epoca, era da poco stata bonificata.

La spiaggia sotto Ponte Marconi

L'intenzione della sindaca era sta espressa in maniera chiara. "Realizzeremo una spiaggia, campi sportivi e percorsi interni per consentire ai romani di rivivere un rapporto con il fiume". L'area individuata era quella di "10mila metri quadri in zona Marconi" ed il progetto prevedeva d'essere implementato "per la prossima estate". Vale a dire, calendario alla mano, tra meno di un mese. Ad oggi però, sull'albo pretorio di Roma Capitale non si trova traccia di avvisi pubblici. Da 10 giorni stiamo provando a chiedere informazioni all'ufficio stampa del Campidoglio, trovando come risposta ora "ti faccio sapere", ora un assai più consueto (per la gestione pentastellata della comunicazione) imbarazzato silenzio.

Eppure l'area, che se si proviene da Marconi è situata alla destra del ponte, deve ancora essere attrezzata.  

Bocche cucite in Campidoglio

Dall'annuncio della Raggi sono infatti trascorsi dei mesi e la notizia della spiaggia è nel frattempo passata in sordina. Gli assessorati capitolini, dai quali si attendevano aggiornamenti, hanno le bocche cucite. La cortina degli uffici stampa, su questa vicenda, si rivela come detto impenetrabile. Come del resto era diventata anche quella banchina che da dicembre a maggio, è stata interessata dalla ricrescita della vegetazione ripariale. Un fenomeno del tutto prevedibile, che ha rischiato di vanificare la vasta operazione di bonifica eseguita tra settembre ed ottobre 2017. 

Il recente sfalcio dell'erba

Da qualche giorno però, l'arae sotto Ponte Marconi è tornata nuovamente pulita. E' una lunga striscia di terra, compresa tra il fitto canneto di lungotevere Dante e la vegetazione che ha coperto il tratto scosceso della banchina. Nell'area che è stata appena sfalciata, ancora si notano i segni lasciati dai mezzi meccanici che hanno tagliato la ricrescita erbosa.  Un peccato perchè, sulla riva opposta, ci sono numerose pecore che pascolano placidamente. Poteva essere l'occasione per vederle all'opera. Un banco, anzi una banchina di prova utile per valutare l'efficacia di questi insoliti giardinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Inseguimento da film sul Raccordo Anulare: in fuga con 93 chili di droga in auto

Torna su
RomaToday è in caricamento