ArvaliaToday

Cie di Ponte Galeria: dei 18 arrestati restano in carcere solo in tre

Secondo quanto stabilito dal giudice monocratico Francesco Rugarli gli stranieri non sono stati arrestati in flagranza di reato. Gli altri tre fermati restano in carcere con l'accusa di aver iniziato le violenze

Dei 18 arrestati per i disordini della notte del 29 marzo al Cie di Ponte Galeria, 15 sono tornati in libertà. E' quanto stabilito dal giudice monocratico Francesco Rugarli secondo il quale gli stranieri non sono stati arrestati in flagranza di reato. Altri tre fermati invece sono stati arrestati e tenuti in carcere perchè accusati di aver dato vita alla violenta protesta e perchè hanno precedenti specifici per reati contro la persona.

Il giudice non convalidando gli arresti perché non avvenuti in flagranza di reato, ha rimandato al pm gli atti riguardanti i 15 immigrati per un approfondimento investigativo di quanto avvenuto al Cie.

Lo sviluppo delle indagini sarà effettuato dalla polizia attraverso i filmati girati dalle telecamere del centro, dal conteggio dei danni effettuato da relazioni tecniche e da alcune testimonianze.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento