ArvaliaToday

Piana del Sole, non bastano 600 firme per completare un capolinea del bus

Il comodato d'uso dell'area dov'è sitauto il capolinea delle linee 701-701/l è scaduto. Vastola: "Rischiamo di trovarlo chiuso. 636 cittadini hanno chiesto di completare la nuova area"

La Piana del Sole ha bisogno di un nuovo capolinea per il trasporto pubblico locale. Non da oggi. Ed in effetti il Municipio è al lavoro per rispondere all’esigenza dei cittadini già dalla precedente amministrazione. La vicenda si trascin infatti a da alcuni anni, senza arrivare alla soluzione auspicata dai residenti. E ribadita con una raccolta firme sottoscritta, in una sola giornata, da 636 residenti.

IL RISCHIO - “Attualmente il capolinea si trova in un’area privata concessa in comodato d’uso gratuito ventennale. Purtroppo – spiega il consigliere democratico Angelo Vastola – è scaduto da diversi anni e questo ci espone ad un rischio enorme. Una mattina si potrebbe trovare il piazzale chiuso con dei new jersey perché, i suoi proprietari, vogliono riprendere possesso della propria terra. La conseguenza è che, in tal modo, si resta senza un capolinea per gli autobus”.

LA RACCOLTA FIRME - Lo scenario descritto dal consigliere è temuto da moltissimi residenti. Domenica 29 gennaio sono venuti 636 cittadini a firmare una petizione, di cui il sottoscritto e l’Associazione Amici di Piana del Sole si fanno portavoce. Con quest’iniziativa s'intende sollecitare il Presidente del Municipio Roma XI Mario Torelli, il Direttore UOT del Municipio Roma XI e il Comandante del Gruppo XI Marconi Polizia Locale ,a completare con urgenza il capolinea, al fine di agevolare i residenti con un servizio di collegamento di trasporto pubblico-ferroviario in sicurezza”.

LE RISORSE NECESSARIE - Ad oggi,  i cittadini interessati a raggiungere la stazione ferroviaria, “devono percorrere a piedi 2 km esposti al sole estivo o alle piogge invernali – chiarisce il consigliere municipale Angelo Vastola – per questo è necessario recuperare le risorse ,circa 43mila euro, che occorrono per completare il nuovo capolinea”. Operazione che non è riuscita nel 2015 quando, “i lavori avviati – si legge nella petizione – non sono stati terminati a causa della presenza di una falda acquifera”. Un problema comunque superabile. A condizione d’individuare le risorse necessarie per farlo.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento