ArvaliaToday

Basta furti di carburante: approvato il progetto per l'interramento dell'oleodotto

I furti avevano provocato danni all'oleodotto ed all'ambiente

C'è un oleodotto che, negli ultimi anni, è stato bersaglio di ripetuti furti.  Si trova a Pantano di Grano, in uno spazio a vocazione agricola compreso nel territorio amministrato dal Municipio XI. Ma gli atti criminali non hanno comportato soltanto la sottrazione del carburante. 

Il nulla osta

Sotto l'arco strutturale scorre infatti un corso d'acqua che, durante i vari furti, ha subìto lo sversamento di greggio. Le conseguenze che un'azione del genere induce sul piano ambientale sono facilmente intuibili. E rappresentano un motivo in più per cercare di scoraggiare l'intervento dei malintenzionati. "E' stato emesso il nulla osta al progetto da noi richiesto e presentato da ENI  per la messa in sicuerezza dell'arco strutturale presente a Pantano del Grano" ha annunciato  Giacomo Giujusa, assessore all'Ambiente ed ai Lavori pubblici del Municipio XI.

L'intervento di messa in sicurezza

Le azioni dolose avevano portato al danneggiamento dell'oleodotto, "all'altezza delle paline 80 e 81". Ed anche ad uno sversamento che, almeno nell'ultima occasione, era stato relativamente contenuto. Quindi nonostante i sistemi di allarme esistenti, la necessità di mettere in sicurezza il ponte strutturale è rimasta. Per farlo, si è pensato di "incamiciarlo" con "due corazze di rinforzo". Il progetto, di cui si è ottenuto il nulla osta, prevede di risolvere il problema dei furti con lavori che, in definitiva, potrebbero essere completati nel giro di una settimana dieci giorni. A beneficiarne sarebbe anche l'ambiente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento