ArvaliaToday

Ponte Malnome: trasferiti i primi rifiuti, il sito resta aperto 180 giorni. Già partito il countdown

Avviata l'attività nello stabilimento della Valle Galeria che è stato dedicato alla trasferenza dei rifiuti. Presidente Torelli (M5s): E' prevista per un massimo di 180 giorni, nemmeno uno in più"

Il conto alla rovescia è partito. La Valle Galeria dovrà convivere per sei mesi con 300 tonnellate di rifiuti al giorno. Quella è la quantità destinata al sito di trasferenza di Ponte Malnome. L'impianto dell'Ama, ricevuto il via libera dalla Regione all'esercizio della nuova attività, è ufficialmente entrato in funzione.

Come funziona la trasferenza

"È iniziata oggi, lunedì 7 gennaio, la trasferenza dei rifiuti all'impianto di Malnome, nella Valle Galeria – ha annunciato il presidente del Municipio XI Mario Torelli – La procedura è rapida e pulita: il camion con i rifiuti li scarica a un bilico che può contenere fino a 30 tonnellate; il camion non ha autorizzazione a scaricare finché non sia presente e disponibile il bilico. Dopo di che parte il viaggio per portarli fuori Roma", ha chiarito il Minisindaco.

La pulizia delle aree

L'attività è stata visionata anche da un gruppo di cittadini che sono stati accompagnati nell'impianto di Ponte Malnome da un consigliere pentastellato e dall'assessore municipale Giacomo Giujusa. "Il rifiuto appena scaricato dai compattatori viene immediatamente ricaricato e trasferito – ha spiegato l'assessore - Le aree alle ore 18 sono state sgomberate e pulite come promesso. Questa attività darà sollievo alla città contribuendo a limitare le criticità venutesi a creare dopo l'incendio del Tmb Salario".

Partito il conto alla rovescia

Le attività  descritte dall'assessore municipale, sono state autorizzate per un periodo ben delimitato. "Questa trasferenza è prevista per un massimo di 180 giorni, nemmeno uno in più -ha ribadito Torelli - E così è partito anche il nostro countdown". Entro i prossimi sei mesi Ama dovrà spostare l'attività in un altro impianto. Possibilmente lontano dalla Valle Galeria, auspicano cittadini e rappresentanti istituzionali che nel luglio del 2017 si erano compattati per ribadire "mai più rifiuti nella Valle Galeria". Il proposito, dopo l'incendio al TMB Salario, è stato disatteso. La situazione d'emergenza, come ha ricordato anche la Sindaca in un incontro pubblico svoltosi dopo Natale, ha comportato la deroga di questa decisione. Per 180 giorni. Anzi, ormai per 179.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento