ArvaliaToday

Piana del Sole, proseguono la analisi sul ponte lesionato: via Sabbadino resta chiusa

Il collegamento tra Piana del Sole ed il GRA è impedito dal protrarsi delle analisi sul ponte. Vastola (PD): "Non hanno previsto la cosa più ovvia: i fondi per costruire un altro ponticello"

Foto dalla pagina facebook di G. Giujusa

Il ponticello di via Sabbadino è ancora chiuso. Dall'inizio di novembre l'infrastruttura, collegamento nevralgico di via della Muratella con il Raccordo Anulare, è inutilizzabile. Un problema non indifferente per i residenti di Piana del Sole e per quanti intendano raggiungere, passando per Piana del Sole, i centri commerciali di Fiumicino.

Un ponticello novantenne

Dal quadrante sud occidentale della Capitale la protesta ha guadagnato la ribalta mediatica. Senza quel ponticello chi abita nella zona impiega molto più tempo per coprire le stesse distanze di prima. L'infrastruttura, realizzata in tufo e cemento, ha ormai superato l'invidiabile soglia dei novant'anni. Traguardati miracolosamente giacchè, finora, non ha subito nessun intervento manutentivo. Adesso però, dopo che un mezzo pesante ne ha divelto il parapetto, si pone il problema di come intervenire per riprisinare la viabilità. Una questione della quale è arrivata ad interessarsi anche Rai Tre.

Le analisi, la sicurezza ed il cronoprogramma

Sul ponticello è al lavoro un ingegnere strutturista che ha il compito di valutarne le condizioni di stabilità. Nei giorni scorsi l'assessore ai Lavori pubblici Giacomo Giujusa aveva spiegato che "con la sicurezza non giochiamo" poi, ricordando che negli anni nessuna amministrazione aveva preso in carico il ponte, aveva stilato una sorta di cronoprogramma degli interventi. "Le Analisi e le verifiche sono in corso e proseguiranno fino al 21 dicembre" aveva chiarito Giujusa aggiungendo che" attendiamo la perizia tecnica per metà gennaio". Poi si dovrà intervenire sul da farsi. 

Non ci sono fondi per ponti alternativi

"L'amministrazione ha deciso di far analizzare il ponte e di eseguire delle perizie anche sul piano sismico" ha fatto notare il consigliere democratico Angelo Vastola. Preoccupa però l'assenza di un piano alternativo." Cosa potrà dire mai l'ingegnere strutturista di un ponte del 1927 che era stato concepito per consentire il passaggio dei mezzi agricoli? L'amministrazione – ha obiettato Vastola – non ha stanziato un euro per realizzare un ponte alternativo. Parliamo di una struttura di appena 2 metri, non del ponte Morandi di Genova". Nel frattempo il traffico dei residenti si riversa sulle strade consolari che, senza via Sabbadino, risultano ancora più intasate. Ed il timore è che lo saranno ancora a lungo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento