ArvaliaToday

Il casale del Municipio XI resta inutilizzato: nel 2016 il M5s voleva destinarlo alle start up

A Ponte Galeria, nella zona di Commercity, c'è un ex casale recentemente ristrutturato e mai utilizzato. La proposta votata dai 5 stelle municipali è finora rimasta nei cassetti

Nel 2016 la decisione sembrava presa. La maggioranza pentastellata del Municipio XI, aveva infatti votato all'unanimità una mozione. Impegnava la Giunta ed al Presidente Torelli a farsi da tramite con gli uffici municipali per l'elaborazione di un bando.

Nel 2016 grillini tutti d'accordo

Gli spazi del casale, un tempo sede della Asl, dovevano cambiare destinazione. Per i grillini, appena insediatisi alla guida del Municipio, dovevano essere messi a disposizioni delle nuove imprese. Con un occhio d'attenzione rivolto alle realtà formate da giovani sotto i 35 anni e da donne. I locali, una volta perimetrati, avrebbero rappresentato "un polo di sviluppo di start- up, non necessariamente innovative" si legge nel testo votato nel parlamentino locale. Gli spazi sarebbero così stati concessi, attraverso bando pubblico e "per un periodo non superiore ai 24 mesi". Buone intenzioni che sono rimaste sulla carta perchè, ad oggi, quel casale resta inutilizzato.

Una posizione privilegiata: a Commercity

"Si tratta di una struttura riqualificata che sorge in un'area strategica – ricorda Gianluca Martone, consigliere municipale recentemente passato al Gruppo Misto – lì intorno ci sono circa 300 aziende, pertanto sarebbe stato perfetto per avviarvi delle start-up. I clienti potevano diventare le numerosissime attività della zona – sottolinea il consigliere che da grillino, nel 2016,  fu anche il primo firmatario della mozione  - invece ad oggi è rimasto chiuso. Ed è uno spreco incredibile".

Il bando mai scritto

Il casale si presenta in buone condizioni, è circondato da un prato curato e dispone anche di un ampio parcheggio.  Ma soprattutto, come ribadiva il consigliere municipale, si trova in una zona potenzialmente favorevole all'avvio di start- up giovanili. Ad oggi però su quello spazio, di proprietà municipale, non è stato assegnato. Di fatto il bando che i grillini chiedevano di fare due anni fa, non è neppure stato scritto. Il rischio però è che, col tempo, l'edificio possa deteriorarsi o addirittura essere occupato. Possibilità nefaste che andrebbero scongiurate predisponendo, finalmente, l'atteso avviso pubblico. Dopo due anni d'inerzia è arrivato il momento per farlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento