ArvaliaToday

La Valle Galeria non respira: troppe puzze dal Tmb di Malagrotta, protestano i cittadini

Per almeno tre ore l'aria nella Valle Galeria è risultata irrespirabile. I residenti, preoccupati, si sono incontrati davanti ai TMB. Polidori (CdQ Monte Stallonara): "Non possiamo vivere così"

Notte di miasmi nella Valle Galeria. I residenti, già sul piede di guerra per la decisione di realizzare la nuova discarica a Monte Carnevale, sono scesi in strada. Intorno alle ore 20 si sono incontrati nel piazzale di via di Malagrotta e da lì, a decine, si sono diretti verso gli impianti TMB privati presenti nella zona.

Le puzze 

“L’aria era diventata irrespirabile già intorno alle 18. Io me ne sono accorta scendendo dall’auto verso quell’ora. Sono rimasta scioccata. C’era un forte odore, molto acre, che suggeriva l’idea si trattasse di rifiuti. Chi abita in zona lo sa riconoscere bene” ha dichiarato Monica Polidori, presidente del Comitato di Quartiere Monte Stallonara. Sui social network, ed in particolare sulla pagina “puzz@mina” è partito il passaparola dei residenti. Le puzze sono state avvertite in tutto il quadrante, da Monte Stallonara a Massimina, passando per Piana del Sole e Casal Lumbroso.

Il sopralluogo dei residenti

“Intorno alle 20 abbiamo iniziato a fare dei giri per capire quale fosse l’origine. Siamo andati alla Raffineria, al sito della trasferenza di Ponte Malnome ed infine anche ai TMB di Malagrotta” ha raccontato Polidori. Lì si è presentato anche il commissario Luigi Palumbo con il quale, una delegazione di residenti, ha effettuato un sopralluogo. Nel frattempo gli abitanti rimasti in presidio fuori, hanno girato e pubblicato dei video. Mostrano una lunga fila di mezzi Ama, incolonnati in attesa di entrare all’interno dell’impianto di trattamento meccanico biologico.

La protesta

“Viviamo in una zona che per 40 anni ha ospitato la più grande discarica d’Europa. Siamo purtroppo consapevoli del fatto che, le condizioni di vita, qui non sono le stesse degli altri quadranti cittadini. Ma non è minimamente tollerabile l’idea di poter convivere con puzze come quelle che abbiamo respirato mercoledì sera” ha affermato Polidori, tra gli abitanti che hanno effettuato il sopralluogo con il commissario nominato dalla Procura. Intorno alle 22 i residenti hanno sciolto il presidio e si sono diretti alle abitazioni. Lo hanno fatto dandosi appuntamento a martedì 21 gennaio, in piazza del Campidoglio. Manifesteranno, ancora una volta, contro la realizzazione della nuova discarica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagi: sono 2710 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento