ArvaliaToday

Municipio XI, 7 nidi chiusi fino al 30 settembre? I genitori scrivono alla Sindaca

Circa 400 bambini iscritti negli asili nido del Municipio XI, nel mese di settembre non avranno un posto dove andare: le loro scuole sono in manutenzione. I genitori hanno scritto alla Sindaca a cui è stato chiesto di trovare una soluzione

Centinaia di famiglie, nel territorio del Municipio XI, stanno andando in vacanza senza sapere cosa le attende al ritorno. A settembre i ben sette nidi municipali non è garantita infatti la didattica che potrebbe ripredendere solo alla fine del mese. Un problema che ha finito per coinvolgere i quartieri di Marconi, Magliana, Portuense e Trullo. 

Le prime avvisaglie

Il primo campanello d'allarme è suonato a giugno, quando alcuni genitori hanno notato degli avvisi sulle bacheche di alcuni nidi. La notizia della loro chiusura anticipata a giugno, e l'apertura posticipata al 30 settembre, è stata ampiamente confermata. I nidi, come spiegato anche dal delegato della Sindaca, sono interessati da lavori di adeguamento dell'impianto anticendio, oltre che da altri interventi finalizzati a migliorare la sicurezza dei locali.

La lettera alla Sindaca

A distanza di un mese e mezzo dalle prime segnalazioni, i genitori hanno deciso di rompere gli indugi. Stanchi di non ottenere risposte puntuali dagli uffici competenti, hanno preso caprta e penna ed insieme all'associazione Genima hanno scritto a Virginia Raggi per portare "con estrema urgenza" la sua attenzion sulla criticità di 7 nidi chiusi su 16 del Municipio XI".

La sicurezza e la programmazione

" Siamo consapevoli e concordi che gli interventi sulla sicurezza dei nidi siano fondamentali e indispensabili. Tuttavia riscontriamo che l'organizzazione che l'XI municipio si è data nel pianificare il cronoprogramma degli interventi, non abbia considerato minimamente il disagio arrecato alle famiglie, come invece altri municipi hanno fatto".

Il nuovo appuntamento in Campidoglio

"Sulla questione dei nidi abbiamo un incontro il 1 agosto in assessorato. In quella sede -  ha chiarito Mario Torelli  l'ex minisindaco ed attuale delagato municipale - verrà fatto un nuovo punto della situazione. Naturalmente i genitori hanno tutto il diritto di rappresentare le loro preoccupazioni. Non stiamo lasciando nulla al caso. Si sta lavorando sulla problematica". 

Le opzioni prospettate alla Sindaca

I genitori dovranno continuare a monitorare la situazione, anche sotto l'ombrellone potrebbero arrivare delle novità. Nel frattempo però hanno scritto alla Sindaca, per chiedere  "una soluzione che eviti la mancata frequenza del mese di settembre". Lo hanno fatto suggerendo anche dei percorsi che ora spetta all'amministrazione capitolina valutare nella loro fattibilità. Le mamme ed i papà dei 400 bambini hanno suggerito di "dislocare i bambini nelle altre 9 strutture disponibili" o "in nidi privati convenzionati". Al campidoglio è stato chiesto, in alternativa, di "finanziare soluzione alternative private". La questione non è ancora chiusa. Ma con il passare dei mesi, l'assenza di risposte comincia a surriscaldare la temperatura di un'estate che, metereologicamente, è già molto calda.

La replica del M5s

Sulla vicenda è intervenuta anche la presidente della commissione Scuola Maria Teresa Zotta, che se la prende con il Partito Democratico municipale che, per primo, aveva posto il problema.  "Fa sorridere la solerzia del Pd locale pronto a strumentalizzare la chiusura di alcuni nidi che avviene per lavori urgenti e necessari per la messa in sicurezza degli edifici e quindi dei bambini. Interventi che si sarebbero dovuti fare anni e anni fa - aggiunge la conisligera capitolina - quando evidentemente non si aveva nel fare la stessa velocità che si ha oggi nel parlare"  

Alla richiesta di convocazione di una commissione in merito si risponde con l’impegno a convocarla, acquisiti gli elementi utili dai Municipi perché le commissioni non sono una vetrina ma devono sevire a dare risposte concrete. Ritengo inoltre propagandistico presentare ordini del giorno perché l’attenzione all’edilizia scolastica e alla sicurezza dei piccoli utenti è altissima da parte di questa amministrazione. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento