ArvaliaToday

Sicurezza Portuense: prostitute e fermate degli autobus sono sul bordo della strada

Nel tratto successivo a Corviale, diventa pericoloso scendere e salire alle fermate del bus. Martone (DemA): "E' qui che bisogna investire sulla sicurezza dei pedoni, non dove vogliono fare la preferenziale"

Via Portuense è una strada da molte sfumature. Il tratto del quale si discute più spesso, quello a ridosso del complesso ospedaliero San Camillo Forlanini, la rappresenta solo in minima parte. La maggior parte del percorso si snoda in aree spopolate. Attraversa ampie porzioni di campagna romana che sono sopravvissute alle spinte urbanistiche. Ed è lì che si annidano molti problemi.

Il video denuncia

"Ho voluto girare un video per far conoscere le condizioni in cui versa la Portuense nel tratto compreso tra Casetta Mattei e Spallette, in direzione Ponte Galeria" segnala Gianluca Martone, ex pentastellato municipale passato tra le file di DemA. Le immagini immortalate con lo smartphone, lasciano intuire quanto sia complicato percorrere quella strada se non si è provvisti di un'automobile.

Le fermate dei bus

Le paline degli autobus, in molti casi, sono sistemate sul ciglio della strada. Parzialmente nascoste dalla vegetazione, in nessun caso è presenta una panchina nè tantomeno un semplice marciapiede. Scendere e salire dal mezzo pubblico diventa pertanto estremamente complicato. Mentre è decisamente incomprensibile come sia possibile raggiungere o lasciare queste fermate del bus. Non soltanto i marciapiedi sono inesistenti, ma non esistono nemmeno delle corsie di sicurezza. Cosa che, di fatto, rende decisamente insidioso percorrere a piedi quella strada.

La prostituzione

"In compenso non mancano le prostitute, alcune sistemate anche all'altezza delle fermate. "Così i clienti possono raggiungerle usando i mezzi pubblici – ironizza Martone – scherzi a parte, dopo Casetta Mattei la Portuense è davvero pericolosa. Lì andrebbero fatti investimenti, invece si punta su una preferenziale inutile che nessuno ha mai richiesto, nè i cittadini, nè i commercianti e neppure il Consiglio Municipale che invece l'ha bocciata. Il tratto di Portuense che andrebbe messo in sicurezza, è questo". Al netto delle ovvie differenze che ci sono tra la necessità di dover garantire l'incolumità dei pedoni in un luogo densamente abitato ed in uno spopolato, resta un problema. Il tratto descritto da Martone mostra una Portuense impraticabile dove,  prendere un autobus, può diventare pericoloso. Anche in maniera drammatica. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio, ex Mercati generali ed un albergo: la "congiunzione astrale" smaschera il sistema De Vito

  • Politica

    Arresto Marcello De Vito, Di Maio: "Fuori dal MoVimento 5 Stelle"

  • Politica

    Roma piange Tina Costa: addio alla staffetta partigiana impegnata anche sul fronte dei diritti civili

  • Politica

    La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi". Dati e storia lo smentiscono

I più letti della settimana

  • Sciopero degli studenti per il clima: il 15 marzo in piazza per Friday for Future

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento