ArvaliaToday

Trullo, il M5s lancia il confronto sull’ex caserma Donato: “Vogliamo ascoltare il quartiere”

Un'assemblea cittadina per discutere il futuro dell'ex caserma che Berdini voleva utilizzare per l'emergenza abitativa. Martone (M5s): "Da quell'area deve partire il rilancio della borgata"

Non sarà uno spazio da destinare ai richiedenti asilo. Al contrario, il Movimento Cinque Stelle punta sull’ex caserma Donato per incrementare l’offerta di servizi al Trullo. Perché l’operazione abbia successo, è però necessario ascoltare di cosa necessiti il quartiere. Dalla voce stessa dei suoi residenti. Con queste premesse il gruppo consiliare pentastellato del Municipio XI ha indetto un’assemblea cittadina.

L’APPUNTAMENTO - “Mercoledì 22 febbraio abbiamo organizzato, a partire dalle ore 20, un confronto pubblico. Si svolgerà al Teatro San Raffaele, al civico 6 dell’omonima via – fa sapere il Consigliere del M5s Gianluca Martone – e servirà per ascoltare i cittadini in merito alle loro esigenze sulla futura riqualificazione dell' ex caserma Donato.

LA NECESSARIA BONIFICA - “Partiamo dal presupposto che bisogna partire dalla rimozione e la messa in sicurezza dell'amianto. La tutela della salute pubblica è quindi per noi un obiettivo” ricorda Martone. Sulla mancata bonifica, lo scorso giugno era intervenuta anche Striscia la Notizia, raccogliendo le lamentele dei residenti. Al microfono di Jimmy Ghione il presidente dell’Osservatorio nazionale amianto aveva dichiarato che “I cittadini hanno ragione ad essere preoccupati, perché qui si registra un incremento delle patologie tumorali. Per questo – aveva spiegato Bonanni a Striscia la Notizia – nel 2012 abbiamo presentato un esposto col quale chiedevamo un intervento di bonifica”.

LE IPOTESI DI RIQUALIFICAZIONE - Sul destino dell’ex caserma militare, negli anni sono state avanzate disparate proposte. E’ stata accostata all’ipotesi di installarvi un’isola ecologica e più di recente l’ex Assessore Berdini aveva lasciato intendere che vi si potesse ricorrere per dare una risposta all’emergenza abitativa. “Vogliamo ascoltare il quartiere cercando di condividere le esigenze e le aspettative su un’area che potrebbe risultare un volano per il rilancio dell’intera borgata. La partecipazione diventa quindi la vera protagonista. Per fugare ogni possibile equivoco, il consigliere pentastellato chiarisce che “ L'assemblea nasce anche da voci incontrollate ed girate nel quartiere che vedevano l'ingresso di migranti all'interno della Caserma. Ma questa ipotesi – conclude – è già stata esclusa dalla prefettura di Roma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Incidente a Colli Albani, autocarro investe e uccide 42enne in via Menghini

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Incidente sulla Cassia, Roma nord piange Alessandro e Marco

Torna su
RomaToday è in caricamento