ArvaliaToday

Trullo, ex Caserma Donato: stanziati i fondi per la rimozione dell'amianto

Con oltre un milione e trecentomila euro, via l'eternit dal tetto

L'ex Caserma Donato, tornerà ad essere un luogo salubre ed al servizio del territorio. Due notizie positive che i residenti del Trullo attendevano da anni. Perchè si potessero entrambe concretizzare, era necessario soddisfare una condizione essenziale. Occorreva cioè trovare i fondi per rimuovere l'eternit dai tetti dei capannoni militari. L'operazione, e questa è la buona notizia, è andata in porto.

L'avvio dell'iter per la bonifica

Sulla vicenda della riqualificazione delle'ex Caserma, le ultime novità si erano registate la scorsa estate. Con un protocollo datato 31 luglio 2017, il Direttore regionale dell'Angenzia del Demanio, aveva ricordato che l'ex caserma "è a tutt'oggi di proprietà dello Stato". Nel rispondere ad un'istanza del Municipio XI, si era inoltre specificato che "le procedure finalizzate alla bonifica sono in corso".  Una comunicazione a dir poco attesa. Accertata l'intenzione di rimuore il tetto in amianto, occorreva però capire quanti fondi sarebbero stati necessari per compiere l'operazione.

I fondi a disposizione

A completare l'informazione è stato il Consigliere pentastellato Gianluca Martone che, insieme al Comitato di Quartiere La Torretta del Trullo, si è recato al Comando dell'Arma dei Carabinieri Roma Eur.  "Sono stati stanziati i fondi dei lavori per la rimozione dell'amianto in tutta l'ex Caserma Donato - ha confermato il consigliere M5s - si tratta estattamente di  €1.330.492,82". Quello è infatti "l'importo della gara  che ha avuto un esito positivo - sottolinea Martone - e quindi nei prossimi mesi l'area, tutta, sarà bonificata". 

Una caserma per i Carabinieri

C'è un'altra buona notizia e riguarda la destinazione d'uso della caserma. Il Comitato di Quartiere non aveva mai fatto mistero del proprio desiderio: metterla a disposizione delle forze dell'ordine, per garantire un presidio costante del Trullo. La richiesta è esaudita perchè lì "vi aprirà  una nuova Caserma dei Carabinieri con più di 30 militari oltre al parco macchine". 

Le altre funzioni

Ma l'ex Caserma, ha un'estensione tale da essere in grado di receperire molteplici funzioni. Ed infatti durante la precedente amministrazione, si era comunicata l'intenzione di ospitarvi anche l'Archivio di Stato. Un intervento che, secondo l'allora presidente Veloccia, avrebbe consentito di creare "una cerniera morfologica e funzionale tra la borgata storica del Trullo, a nord, e la Riserva Naturale Valle dei Casali, a est". Lo scenario però potrebbe essere nel frattempo mutato.

Riflettori accesi

Cristina Grancio, vicepresidente della Commissione urbanistica di Roma Capitale, getta un'ombra sul futuro dell'ex Caserma. Secondo la consigliere M5s, con "l'eventuale costruzione nel quadrante del Nuovo Stadio della Roma – ha spiegato –  la caserma potrebbe essere attenzionata da speculazione edilizia. Eventualità sulla quale vigileremo perchè il quartiere – ha sottolineato – ha bisogno di spazi comuni, alloggi ed aree verdi".  La riqualificazione dell'ex caserma resta un processo lungo, in divenire.  Rimane la buona notizia dei fondi che, finalmente, sono stati messi a disposizione per rimuoverne l'amianto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

  • Incidente su via di Castel Fusano: scontro auto moto, morto un 40enne

Torna su
RomaToday è in caricamento