ArvaliaToday

Trullo, rimossi i copertoni di via Pelago: "il pratone" ringrazia

Eliminata la discarica di copertoni nel pratone di via Pelago. Giujusa: "Ringrazio cittadini ed istituzioni per le segnalazioni. Abbiamo interessato anche le forze dell'ordine per contrastare questi crimini ambientali"

La montagna di pneumatici che erano stati accatastati in via Pelago non c’è più. Il pratone del Trullo, grazie all’impiego di una pala meccanica, è stato ripulito. Essenziale è stata la richiesta d’intervento del Municipio XI ma altrettanto importanti sono state le segnalazioni dei cittadini.

LA BONIFICA DELL'AREA - “Ieri (lunedì’ 26 giugno ndr) Ama ha rimosso pneumatici ed ingombranti in via Pelago, si ringrazia l'Assessorato comunale ed il Dipartimento Ambiente per la programmazione dell'intervento. I pneumatici sono infiammabili, quindi si è provveduto a sfalciare l'erba intorno e poi sono stati radunarli in due cumuli. Fatto questo, si è provveduto a rimuoverli– fa sapere l’Assessore municipale Giacomo Giujusa – Lo smaltimento di questi copertoni crea dei costi dal punto di vista ambientale e contestualmente grava sui bilanci dell'amministrazione, in quanto bisogna Ama interviene ma chiede più soldi per farlo. Tra l'altro quello di via Pelago - sottolinea Giujusa - non è stato l'unica operazione: ne abbiamo fatte ben quattro in pochi giorni, in quanto anche in via Maroi si era creata un'analoga situazione".

LA PREVENZIONE -  Nel corso degli anni, come spiegato dal capogruppo di Fratelli d’Italia Valerio Garipoli, quell’area  è stata spesso utilizzata come una vera a propria discarica a cielo aperto. Finora quindi, le sole rimozioni, non hanno garantito la durata del risultato. Pertanto è necessario non abbassare la guardia. Dopotutto, come ha ricordato GIujusa “L'attivazione della bonifica è partita da una segnalazione inviata da una cittadina a mezzo Facebook. Le prendiamo sempre in considerazione e sono sicuramente utili - rimarca l'assesore - detto questo, bisogna puntare a scoprire chi è che danneggia il nostro territorio con atti che, oltre ad essere criminali, danneggiano pesantemente  anche le risorse pubbliche. Pertanto - ha concluso l'assessore -  abbiamo fatto partire un esposto alle forze dell'ordine e presto porteremo la questione al tavolo della sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento