ArvaliaToday

Trullo, al nido La Bussola D'Oro mancano i materassi: niente tempo pieno per i più piccoli

Senza i materassi i genitori sono costretti a riprendere i bambini anticipatamente. Genitore: "Ad un mese dall'apertura il problema non è stato risolto. Noi però abbiamo pagato le rette per intero"

L'asilo del Trullo

Ancora disservizi negli asili nido del Municipio XI. I ritardi con cui hanno aperto alcune strutture, dettati dall'esigenza di realizzare lavori per la messa in sicurezza, non sono l'unico disagio che le famiglie hanno dovuto subire.

L'assenza di materassi

A La Bussola D'Oro, nido comunale del Trullo, i genitori ancora non hanno concluso la delicata fase dell'inserimento. Il problema, attraverso una lettera inoltrata alla sindaca, ai consiglieri capitolini ed agli uffici municipali, è stato segnalato da una mamma, la signora Stefania. Nella "sezione dei piccoli a distanza di più di un mese dall'apertura del nido, noi genitori dobbiamo confrontarci con un problema importante sorto nel nostro nido: la mancanza di materassi per far dormire i nostri bimbi".

Apertura ritardata

La struttura è di quelle che hanno aperto in ritardo, per i noti interventi manutentivi segnalati in estate. Le famiglie, ai disagi legati allo slittamento, devono ora affrontare l'ennesimo disservizio. "Siamo costretti a riprendere i nostri bambini entro le ore 15 altrimenti rischierebbero di dover dormire sul seggiolone o non si sa bene dove". Un problema soprattutto per le mamme ed i papà che lavorano e che contavano sulla chiusura del nido alle ore 17.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta di chiarimenti

"Abbiamo pagato le rette per intero eppure non riusciamo a beneficiare di questo servizio" ha lamentato la signora Stefania che chiede "informazioni certe sui tempi di risoluzione del problema" auspicando che poi, questi tempi, "siano i più brevi possibili". Una richiesta comprensibile anche perchè appare paradossale che, alla fine di ottobre, ci siano nidi che ancora non sono entrati a pieno regime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus: a Roma e provincia 7 nuovi contagi. Positiva al Covid19 famiglia proveniente dagli Usa

Torna su
RomaToday è in caricamento