ArvaliaToday

Trullo: il servizio anagrafico riapre dopo la pausa natalizia, ma sempre per un solo giorno

Le mille firme raccolte non bastano per potenziare il servizio

Ufficio anagrafico Trullo. Foto d'archivio

E' un presidio istituzionale. Ma soprattutto è un servizio importante per le migliaia di persone che abitano nel quartiere del Trullo. Eppure l'ufficio anagrafico continua a funzionare a scarto ridotto. Riaperto dopo la pausa natalizia, continua ad essere fruibile un solo giorno la settimana.

"Purtroppo nella delegazione del Trullo non sono disponibili tutti i servizi. Infatti lì no èe possobile ottenere le carte d'identità  elettroniche"  fa notare il capogruppo di FdI Valerio Garipoli. Per rifare il documento, occorre pertanto rivolgersi ad una delle altre sedi distaccate che si trovano nel Municipio. "L'ufficio principale è situato in via Portuense 579, gli altri sono a Corviale, Magliana e Marconi". Quindi si tratta di prendere la macchina, e raggiungere una delle altre quattro sede sparse nel territorio.

Uno sportello sacrificabile

Per chiarire quali sono i motivi per cui l'anagrafe del Trullo è stato chiuso, è interevenuto il presidente del Municipio XI Mario Torelli.  "Durante le festività di fine anno, a causa del personale che si assenta per le ferie – ha spiegato il Minisindaco – alcuni servizi vengono ridotti. Si tratta di fare delle scelte meno dolorose  e la sede del Trullo, essendo la più vicina all'anagrafe centrale, è quella più soggetta alla temporanea chiusura". E' sacrificabile anche perchè, ha ribadito lo stesso Terlli "in quellosportello non vengono fattele carte d'identità elettrocniche, per mancanza dell'apposito macchinario. Se in futuro si potrà avere più disponibilità di personale, sicuramente verrà rivisto il suo funzionamento, magari aumentando i giorni di apertura".

La battaglia per la riapertura

Il servizio anagrafico presente all'interno del mercato del Trullo, era stato chiuso sul finire del settembre 2016. Per chiederne la riapertura, un migliaio di cittadini apposero la propria firma in calce a petizioni che il Partito Democratico e Fratelli d'Italia raccolsero nel quartiere. Alla fine la richiesta, sottoscritta da tutti i gruppo presenti in Consiglio municipale, venne esaudita. Ma dalla fine del 206 la delegazione funziona soltanto un giorno alla settimana, il venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Incidente a Colli Albani, autocarro investe e uccide 42enne in via Menghini

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Incidente sulla Cassia, Roma nord piange Alessandro e Marco

Torna su
RomaToday è in caricamento