ArvaliaToday

L'altra faccia dell'emergenza abitativa: alla Magliana c’è una "guerra tra poveri"

Una residente lamenta scarsa considerazione nella componente politica, rispetto alla richiesta di sgombero per una famiglia morosa da 31 mesi. "Ho scritto a tutti. La risposta? I picchetti agli accessi dell'ufficiale giudiziario"

C’è un appartamento in affitto in via dell'Impruneta, zona Magliana. La famiglia che lo abita, per necessità, da  31 mesi non ne paga la pigione. L’altra famiglia invece, che dell’appartamento avrebbe bisogno, continua a versare tasse salate poichè si tratta della seconda casa. Nell’indifferenza della politica Capitolina. E tra i picchetti di alcuni attivisti che, ad ogni accesso dell’ufficiale giudiziario, si fanno trovare in strada.

LA STORIA - La vicenda vede coinvolte due famiglie che, da opposte posizioni, convivono con la crisi e l’emergenza abitativa. “Lo so che è una guerra tra poveri – ci premette Paola, quando ci contatta – ma io ho fatto il possibile anche per trovare una situazione alloggiativa nelle case popolari, per i miei inquilini. Purtroppo la politica è assente, non ci dà nessuna forma di aiuto”. La storia è stata raccontata all’Assessore alle politiche sociali del Municipio Mimma Miani. Al Presidente Veloccia ed al Presidente della Commissione Sociale del Municipio XI Alfredo Toppi.

LA GUERRA TRA POVERI - “Io ho più rabbia di Paola per come si mettono le cose e per le risposte che non arrivano ma ditemi, cosa posso fare? – chiede Toppi, in una lettera inoltrata a Veloccia e Miani - Oltre che rivolgermi a tutte le istituzione addette a tale materia e che, ad oggi, non mi hanno saputo dare una risposta.  Cosa devo fare? Mi sento impotente. La politica deve trovare soluzioni ai temi che si pongono, nell’equità. In questo caso  -riconosce Toppi - c’è una guerra tra due povertà e, chi dovrebbe dare risposte, è prigioniero dei ragionieri”.

IL SILENZIO DELLA POLITICA - Tra quelli che le risposte sinora non le hanno date, c’è l’Assessore alla Casa Daniele Ozzimo, che ha la delega anche sull’emergenza abitativa. “Tutto questo non è giusto” torna a ribadire Angela che ha dedicato gran parte della sua vita al volontariato, tant’è che oggi è la Presidente della Consulta per l’Handicap  del territorio. “Io continuo  a pagare le tasse salatissime, essendo considerata seconda casa. Questa è una beffa crudele. Ma lei – conclude rivolgendosi ad Ozzimo – costa sta facendo come Assessore? Perché non riusciamo ad avere una risposta?”. Ed intanto, nel silenzio della politica, gli accessi dell'ufficiale giudiziario, sono arrivati a sette.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento